29 settembre 2016

Katerine - La banane

Il video vede la partecipazione di una moltitudine di persone attirate da un annuncio su un quotidiano locale e ha vinto diversi premi di settore.

Su cosa è incentrato il video? Un uomo che se ne sta nudo sulla spiaggia a mangiare banane.


26 settembre 2016

Jasmin Schuller - Sweet meat

Interessante l’idea alla base di questo progetto fotografico firmato Jasmin Schuller: una serie di gelati e preparazioni dolciarie sontuose realizzate interamente con la carne, spesso cruda, a volte sanguinante.

Per realizzare questi dolciumi sono stati utilizzati più di cinque chili di avanzi di carne, due litri di sangue e un secchio di grasso. Non c’è provocazione, ma solo un gioco sulle percezioni e una ricerca sull’immagine. 

E così anche la carne macinata fresca ha il sapore dolce del gelato.

Lavoro spiazzante e risultato accattivante.


22 settembre 2016

Sébastien Tellier - Pepito bleu

Il curioso video di “Pepito bleu” è schizzatissimo e molto blu.

Partendo da un’animazione ambientata in una natura incontaminata, dopo un’apocalisse che distrugge l’Eden, il protagonista è proiettato sulla Terra a officiare un rituale, congiungendo infine le sue mani a quelle di una ragazza e infondendole il suo azzurro fluido. Il pubblico li segue in processione all’alba. Sullo sguardo posseduto di lei campeggia la scritta JOIN!


19 settembre 2016

Consigli per gli acquisti #3

Oltre 400 differenti combinazioni possibili: sono gli orologi analogici da polso “O clock". Colorati e con cassa e cinturino intercambiabili in oltre 1200 varianti possibili, i modelli “O clock" sono adatti a chi ama lo stile leggero e divertente. 

Il loro design, minimale, ma deciso, unico e originale rielabora, in chiave moderna, il più classico degli orologi a lancette ed è un progetto ideato e prodotto interamente in Italia, con design di Emanuele Magenta.

Il cinturino, realizzato in silicone anallergico, risulta morbido al tatto e mantiene i suoi colori inalterati nel tempo. La cassa tonda ha un diametro di 30 mm. Il meccanismo è dotato di fondello in metallo, apribile per la sostituzione della batteria. L’orologio è resistente all’acqua e garantito un anno. Il cinturino è disponibile in quattro misure e adatto anche ai bambini. Originale anche il packaging: una scatola di latta come quelle solitamente usate per confezionare il tonno. 

Orologi di ottima qualità, realizzati con materiali resistenti e con finiture curate, si distinguono per proporre una varietà incredibile di tinte e di stili.

O clock  da 19€


UrbanEars è un marchio svedese nato dalla collaborazione di imprenditori, graphic designer e tecnici. Le cuffie Plattan uniscono qualità, funzionalità e design ad un prezzo abbordabile.

Che UrbanEars sia un brand che pone al centro della propria attenzione il design e l’eleganza delle forme lo si capisce già dal packaging. Le cuffie Plattan sono vendute in una confezione che rispecchia pienamente le prerogative del marchio: una scatola di cartone molto sobria dello stesso colore delle cuffie che si apre a scrigno, ospitando al suo interno le cuffie piegate su se stesse.

Le cuffie Plattan sono delle cuffie adatte ad un uso quotidiano, costruite con materiali solidi e resistenti. Per facilitarne il trasporto, sono ripiegabili verso l’interno, in modo da ridurre l’ingombro ed il rischio di rottura. 

Ottima la qualità dei materiali: le finiture sono curate, le componenti resistenti. Il tutto con un design minimale, sobrio ed elegante, che però acquista carattere grazie ai 14 colori molto decisi disponibili, in stile tipicamente scandinavo.

Urbanears Plattan  49€

15 settembre 2016

Sebastian - Love in motion

Il regista cinematografico Gaspar Noé propone gli innocenti giochi dei piccoli, con una baby dancer tutta pepe, che squarciano il velo sui seduttivi giochi dei grandi. Contrastato e contestato è, allo stesso tempo, una provocazione studiata, una riflessione lucidissima e una clip controversa che funziona.


12 settembre 2016

Smoking

Lo smoking è un tipo di abito completo da uomo.

Viene indossato esclusivamente di sera, vale a dire per tutte le occasioni che hanno inizio dopo le ore 18.

Il termine "smoking" deriva dall'inglese smoking jacket ("giacca da fumo"). In origine si trattava difatti di una veste da camera che veniva indossata dagli uomini nelle stanze per fumatori, con lo scopo di preservare l'abito dall'odore del tabacco.

Yves Saint Laurent nel 1966 rivoluziona l’abbigliamento femminile attraverso un capo per eccellenza maschile. In quell’anno, infatti, lanciò come alternativa al tubino nero, lo smoking da donna, contribuendo a sdrammatizzarlo e a renderlo femminile, e da allora divenne un elemento presente in molte sfilate. Pantalone più aderente sulla gamba e a sigaretta o a palazzo, blazer avvitato e portato con un corpetto oppure morbido e sbottonato abbinato con una camicia botton up o scollata e con tacchi alti, lo smoking può essere personalizzato ed indossato in tanti modi.


Punti Poperie: un vecchio adagio da donne previdenti consiglia di possederne sempre almeno uno per ogni stagione perché grazie alla sua versatilità e alla sua aria impeccabile rappresenta l'asso vincente in tante occasioni.


8 settembre 2016

2 giorni a New York

Marion, fotografa francese, ha rotto con Jack e ora, con il bambino avuto da lui, vive felicemente a New York con Mingus, giornalista radiofonico americano, la figlia avuta da una precedente relazione e un gatto. Quando arrivano i parenti di lei provenienti da Parigi per farle visita in occasione dell’allestimento di una sua importante mostra fotografica, la quotidianità dei due viene sconvolta da un trio di personaggi al limite tra l'affettuoso e il grottesco, il dannoso e il divertente. L’ eccentrico padre, la disinibita sorella Rose accompagnata dallo stravagante fidanzato, ex di Marion, metteranno a dura prova l’armonia della coppia, dando vita ad una miscela esplosiva che renderà la visita particolarmente movimentata. In due giorni di disastri, incomprensioni e fastidi causati in parte dal differente background culturale che i tre ospiti si portano appresso, infatti, la coppia dovrà adattarsi, aggiustarsi e sarà costretta a rivedere molti dei presupposti di quello che credevano essere un rapporto solido.


5 settembre 2016

Nars - Laguna

L’illuminante liquido Laguna di Nars dona alla pelle freschezza e luminosità. E’ un fluido leggero, trasparente e scintillante che può essere usato in più modi. Se applicato da solo, permette di valorizzare alcune zone del viso come ad esempio gli zigomi alti, le labbra, l'arcata sopracciliare e le palpebre per dare un effetto radioso, ma non eccessivamente vistoso. Può essere usato su tutto il viso come base, ma anche mescolato con il fondotinta oppure con la crema viso o corpo per un effetto luminoso globale. 

Nars - Laguna  30€

1 settembre 2016

2 giorni a Parigi

"2 giorni a Parigi" è un film del 2007 diretto da Julie Delpy.

Di ritorno da un viaggio a Venezia che sognavano, ma che non è andato come sperato e, lungi dall’essere romantico, non ha lasciato che una fastidiosa gastroenterite, la fotografa francese con disturbi alla vista Marion e il designer d'interni statunitense ipocondriaco Jack, prima di rientrare a New York dove vivono insieme da tempo, si fermano un paio di giorni a Parigi, ospiti presso la casa dei genitori di lei, per recuperare il gatto e per far conoscere a lui la città e la bizzarra famiglia di Marion. Quella che potrebbe essere l'occasione per rifarsi e concedersi un po' di tempo tutto per loro, carichi di belle speranze, nella città romantica per eccellenza, si rivela invece una dura prova per la loro relazione, che ne mette a nudo tutte le fragilità, fra gelosie, fraintendimenti, discussioni e incomprensioni reciproche.

Jack è insofferente a causa di situazioni aliene, delle barriere culturali e linguistiche dovute ad una mentalità fin troppo aperta per lui e ad una lingua sconosciuta ed ostile, dell’incontro con i tanti ex di Marion troppo affettuosi e della scoperta di un suo passato sentimentale troppo vivace, di una città che gli appare ostile e in cui gliene capitano di tutti i colori. Marion, ancora legata alle sue vecchie fiamme da una tenera amicizia e troppo emancipata per i gusti di Jack, non fa nulla per rassicurarlo, anzi, gli mente, si comporta in modo irrazionale e sembra flirtare con tutti.

Il loro rapporto si rivelerà abbastanza forte per superare questi due giorni tormentati, grazie ai quali Marion e Jack saranno riusciti a conoscersi meglio e capire di volere rimanere insieme.